Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin 
Orizzonti interiori
Orizzonti interiori

La vita è un cammino talvolta faticoso, altre volte lieto, comunque sempre stimolante a condizione che ci lasciamo trapassare da sentimenti veri, che la viviamo perseguendo obiettivi alti, che la costruiamo su valori profondi, e infine, che restiamo disponibili ad imparare da quanto il vivere ci insegna.

1 iscritti

Iscrizione alla categoria

Ricevi le notifiche via email quando un nuovo intervento viene aggiunto in questa categoria.

Dall’alba al tramonto era sempre

Primavera.

Lo narrava il tuo passo che era lieve

anche da lontano.

Con ammicco degli occhi, che soltanto

io coglievo,

affermavi la bellezza d’incontrarci,

quando a sera,

con gli occhi negli occhi, e il respiro

ansimante,

per il battito del cuore accelerato,

bramavamo,

emozionati,

la speranza di un futuro scritto allora

a quattro mani.

Quei giorni tratteggiarono per noi un orizzonte

e attese…

disegnate con pastelli.

Schiamazzi, urla, insulti: molte parole

al vento.

Talvolta non si sa più

dialogare.

Le parole, anche le migliori,

intrecciandosi nell’aria,

mutano significato.

Adescate, comprate, assecondate,

oppure brandite come clave,

si usano per vincere…

comunque, sempre, ed ogni costo.

Non interessa più con-vincere,

ma solo primeggiare.

Nel vespro che intonaca la sera,

con l’orizzonte che si fa più

breve,

e una stella nomade che esamina

la luna,

gioisco del silenzio che mi preme

in cuore.

In giorni come questi,

lontani e ormai antichi,

esili come i ricordi

che affiorano alla mente,

correva ansimando un bimbo

assieme a tanti altri…

Era tutto un vociare,

allegro e scanzonato,

dentro quelle mura alte,

bianche ed ovattate,

che avvolgevano un mondo

fattosi improvvisamente piccolo;

minuscolo e silente,

sperduto lassù sui monti.

… Fuori turbinava la vita…

noi non ce ne accorgevamo…

E quando veniva sera,

un silenzio anche più grande

fasciava tutto quanto.

Ci addormentava la notte

cantando una sua canzone:

spiri arrotati di vento,

che infilavano le imposte.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 9 di 10

Contatti

Da:
Oggetto:
Nome:
Messaggio:
Please enter the following
 Help us prevent SPAM!

Accesso riservato

Copyright & Credits

I contenuti di questo sito non possono essere riprodotti, copiati, manipolati, pubblicati, trasferiti o caricati, con nessun mezzo, senza il consenso scritto dell'autore.

E' vietata l'utilizzazione, anche parziale, sia per scopi commerciali che no profit.

Chi avesse interesse ad usufruire di contenuti di questo sito è pregato di contattarmi.


Contatore visite

248088
OggiOggi144
IeriIeri251
Questa settimanaQuesta settimana997
Questo meseQuesto mese3372
TuttiTutti248088